Le tre chiavi del successo dell’innovation management

Le tre chiavi del successo dell’innovation management

Se stai realizzando un programma, soprattutto una piattaforma di idee o una soluzione di open innovation su scala nazionale o internazionale, devi aspettarti pro e contro, la strada non è mai completamente liscia. Ogni manager, nel suo percorso verso l’innovazione, ha provato alcune di queste ansie:

Abbiamo costruito un programma ma nessuno lo usa.

Hai progettato e avviato il tuo programma, sei pieno di speranze ma nessuno lo utilizza. Ti sei imbattuto nell’ostacolo per eccellenza: la mancanza di coinvolgimento. Affinché le cose funzionino, hai bisogno che le persone ti seguano, come puoi coinvolgerle ed entusiasmarle? Come aumenti l’efficacia dei tuoi sforzi?

Abbiamo creato un mostro.

Dall’altra parte, se sei fortunato, attrarrai moltissime persone, creando un enorme volume di informazioni, a volte troppo grande per essere gestito da un singolo manager o da un singolo team. Piuttosto che avere un motore che ti permette di concentrarti sulla realizzazione delle migliori idee, sei diventato uno schiavo del motore stesso e ne sei consapevole, così questa carenza finirà per far allontanare il pubblico che avevi coinvolto.

Per questo, hai bisogno di un modello che può processare tutti i contenuti generati nella piattaforma, idee, input, commenti e investimenti, rapidamente e in maniera efficiente.

L’interesse sta scemando.

Finalmente, hai ottenuto il tuo primo successo ma il budget è scarso e l’entusiasmo inizia a scemare. Come puoi fare in modo che il tuo programma continui a portare risultati?

Innumerevoli programmi di innovazione tradizionale, in realtà, falliscono, le cause sono diverse ma identificabili:

  • Il programma non è abbastanza inclusivo, ad esempio si può partecipare solo se si ha un’idea.
  • Manca un obbiettivo, se non hai stabilito uno scopo preciso.
  • La valutazione è inefficiente, di conseguenza stai sprecando tempo e denaro.
  • Gli incentivi non sono equilibrati, sono troppi o troppo pochi.
  • I risultati non sono netti, solo poche persone sono coinvolte nel processo di valutazione.
  • Il processo ha bisogno di ulteriori mediazioni: il tuo software non è autosufficiente.

 

Il successo, è garantito da una combinazione di tecnologia e competenze concentrate su questi tre fattori chiave del successo:

Engagement.

Si tratta dell’impegno emotivo nei confronti della tua azienda e dei suoi obbiettivi, può scaturire solo se le persone che fanno parte della tua azienda credono di poter avere un impatto sui suoi risultati e apportare valore.

Prima di tutto, ti raccomandiamo di stabilire sfide specifiche e rilevanti, le persone devono identificarsi con esse, affinché siano allineati con gli obbiettivi e la strategia dell’impresa.

È importante considerare e attirare tutti i diversi profili dei tuoi stakeholder e dar loro la chance di contribuire, non solo con idee ma anche tramite la valutazione delle idee degli altri e di avere un ruolo chiave all’interno della piattaforma.

Efficienza.

Come evidenziato precedentemente, quando sviluppi la tua iniziativa di innovation management corri il rischio di rimanere intrappolato del processo piuttosto che trarne beneficio: i tecnicismi e la burocrazia possono schiavizzarti e assorbire le tue energie. Abbiamo imparato che la saggezza delle folle è un valore inestimabile per rendere reali gli obbiettivi della tua azienda. Nel suo libro, The Wisdom of Crowds: Why the Many Are Smarter Than the Few, James Surowiecki spiega che “Nelle giuste circostanze, I gruppi sono decisamente più intelligenti, anche rispetto alle singole persone.” Questo vuol dire che la tua azienda può trovare le risposte a molte delle sue sfide attuali facendo leva sulle idee e l’esperienza delle persone. Il pubblico ha bisogno di fiducia e di feedback costanti, questo vuol dire che le procedure devono essere chiare dal processo di generazione dell’idea, alla valutazione dell’idea, alla selezione e alla realizzazione. Solo così si può avere una vera collaborazione tra pari.

Sostenibilità.

Le maggiori innovazioni vengono dal miglioramento continuo e costante, tuttavia, introdurre l’innovazione come componente culturale dell’azienda richiede tempo e perseveranza. Per questo, bisogna fare in modo di registrare ogni singola vittoria concreta e non solo, condividendo e celebrando le conquiste individuali e della comunità. Cicli periodici o continui di sfide, incentivi aggiornati, piani di comunicazione e meccanismi di gioco sono tutti fattori che assicurano il desiderio di partecipare di nuovo, garantendo la continuità del tuo programma. Infine, è importante cercare di realizzare subito le migliori idee per aumentare la credibilità e l’impatto sul mercato della tua iniziativa: questo processo deve creare valore aggiunto, altrimenti non decollerà e peserà sul bilancio aziendale.

Sviluppare capacità di innovazione sostenibile è l’unico modo per le compagnie di rimanere in corsa. Infatti, i software di idea management, hanno dimostrato di essere lo strumento più efficace nel rivelare il potenziale nascosto all’interno dell’azienda. Nonostante ciò, ovviamente, la tecnologia non funziona da sola, anche il manager deve impegnarsi per promuovere l’innovazione e la partecipazione, creando un ambiente collaborativo e fertile.

In conclusione, devi concentrare tutti i tuoi sforzi nella creazione delle tre chiavi del successo, engagement, efficienza e sostenibilità: sviluppare un processo altamente interattivo, efficiente e duraturo nel tempo e creare una cultura dell’inclusione capace di trasformare le tue migliori idee in valore.

 

 

 

2017-12-12T13:20:05+00:00